Filtra per

Regolari

Anche se la parola “Regolari” sembra dica tutto, non è del tutto cosi. Ognuno di noi ha sentito parlare almeno una volta di semine buone e semine cattive nell’impresa agricola, e come nell’impresa agricola, anche qua valgono le stesse regole. Ci sono semi buoni e semi cattivi. Alcuni coltivatori lasciano crescere le piante di canapa maschio e quelle femmina separatamente fino a raggiungere la maturità e poi le mettono insieme, in modo da essere sicuri che entrambi i sessi delle piante di canapa siano completamente sviluppati e alla massima potenza. Se la pianta femmina è fecondata in questo momento, si è certi che i semi prodotti provengono da una pianta madre sana e matura al punto giusto. Quindi i semi saranno prodotti a pieno regime e il risultato è quello di ottenere semi d’altissima vitalità e la maggior parte di questi produrrà una nuova pianta. Le piante generate da questo tipo di semi di canapa inizieranno a vivere in modo perfetto.

ATTENZIONE:

I semi sono esclusi dalla nozione legale di Cannabis, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanza stupefacente (L. 412 del 1974, art. 1, comma 1, lett. B; Convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella II del decreto ministeriale 27/7/1992). In Italia la coltivazione di Cannabis è vietata (artt. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (art. 17 DPR 309/90). Pertanto i semi potranno essere utilizzati esclusivamente per altri fini (ad es: collezionismo). Vendiamo i nostri semi con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge e solo esclusivamente a clienti maggiorenni.

Subcategories

    Ci scusiamo per l'inconveniente.

    Cerca di nuovo quello che stai cercando