Filtra per

Confezione seme

Confezione seme

Peso

Peso

Femminizzati

Semi Femminizzati

I semi femminizzati di cannabis sono modificati geneticamente allo scopo di produrre solo piante femmine. Normalmente, un seme di cannabis può produrre una pianta maschio o femmina; l'intero processo è determinato dai cromosomi X e Y. Una pianta con due cromosomi X diventerà nel 99,99% dei casi una pianta femmina, mentre una pianta di cannabis con cromosomi X e Y diventerà quasi sempre una pianta maschio. 
Le case produttrici di semi, fanno in modo che le piante femmine producano sicuramente fiori maschi grazie ad un trattamento con acido di gibberelline, che trasforma in ermafrodita la pianta femmina e rende possibile produrre semi con soli cromosomi femminili. Il vantaggio dei semi femminizzati è che le piante diventano nel 99,99% dei casi piante femmine. La cannabis femmina produce un contenuto molto superiore di principi attivi come THC, CBD e CBN rispetto alla pianta maschio. 

Prima di essere immessi definitivamente sul mercato, i semi vengono spesso testati e coltivati con la massima attenzione per darci la sicurezza che le nostre piante siano geneticamente stabili e uniformi.

ATTENZIONE:

I semi sono esclusi dalla nozione legale di Cannabis, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanza stupefacente (L. 412 del 1974, art. 1, comma 1, lett. B; Convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella II del decreto ministeriale 27/7/1992). In Italia la coltivazione di Cannabis è vietata (artt. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (art. 17 DPR 309/90). Pertanto i semi potranno essere utilizzati esclusivamente per altri fini (ad es: collezionismo). Vendiamo i nostri semi con la riserva che essi non siano usati da terze parti in conflitto con la legge e solo esclusivamente a clienti maggiorenni.

Subcategories